La nostra storia

2001

Primi progetti di gestione raccolta PAP (porta a porta) Veneto e Friuli.

Sviluppo sw proprietario per la gestione utenti/utenze/servizi/conferimenti utilizzato da 5 comuni bacino 78.000 abitanti

2002

Ampliamento bacino di utenza a 18 comuni con 214.000 abitanti.

Implementata la gestione TIA: bollettazione, incassi, solleciti, insoluti, esattoria

2005

Rilascio nuova piattaforma Merlino in modalità SaaS (Novità tecnologica assoluta per un applicativo).

Piattaforma Merlino gestisce TIA completa (anagrafiche, bollettazione, solleciti, insoluti, postalizzazione di tutti i documenti) per un totale di 33 comuni con un bacino complessivo di 103.000 abitanti

Ottenimento certificazione ISO 9001

2007

Ottenimento certificazione ISO 14001

2012

Ottenimento certificazione ISO 27001

2013

Primo progetto a livello nazionale (ed anche europeo) per una gestione integrata anagrafiche-distribuzione-conferimenti dei sacchetti con RFID.

In questo progetto ci sono: la gestione delle anagrafiche utenti e utenze, gestione dei limiti della distribuzione, nuova APP per la distribuzione, nuova APP per il controllo da parte dei vigili urbani, integrazione con i dispositivi di terzi per i conferimenti.

Il progetto è importante:

  • per il numero dei sacchetti da gestire (5.000.000/anno), e perché monitorizza i conferimenti di due tipologie di rifiuto (secco e multimateriale).
  • Per la fornitura integrata di sacchetti, software e hardware.

Il progetto è utilizzato da 12 comuni per un bacino complessivo di 165.000 abitanti.

Sacchetti RFID gestiti: 3.606.520 (compressi nel secondo semestre dell’anno

2014
  • Implementazione in Merlino della gestione TARI tributo: bollettazione, incassi, solleciti, accertamento
  • Sacchetti RFID gestiti: 8.572.640
2015
  • Primo progetto di utilizzo del codice anticontraffazione FIDESCODE su contenitori per la raccolta porta a porta su 21 comuni con un bacino di 128.000 abitanti.

 

  • Sacchetti RFID gestiti: 14.350.370
2016
  • Primo progetto a livello nazionale (ed europeo) che integra quanto fatto nel 2013 con la gestione dell’allineamento automatico giornaliero delle anagrafiche utenti/utenze con le sh dei comuni (Municipia, Maggioli, Halley, Pal, ecc.), distribuzione sia di sacchetti RFID con codifica FidesCode per il rifiuto secco che di altre tipologie di sacchetto non codificate (umido, pannoloni ecc.),
  • Utilizzo sia di tablet che di distributori fissi, utilizzo di contenitori stazionari per la raccolta di altre frazioni di rifiuto presso utenze di grandi dimensioni e/o condomini.
  • Utilizzo massivo del sistema di codifica anticontraffazione Fidescode.
  • Il progetto è utilizzato da 20 comuni con un bacino di 400.000 abitanti, ed è in espansione con l’entrata di nuovi comuni.

 

  • Sacchetti RFID gestiti: 21.203.830
  • Conferimenti contenitori RFID gestiti: 1.060.094
2017
  • Sacchetti RFID gestiti: 27.772.360
  • Conferimenti contenitori RFID gestiti: 2.920.168
2020
  • Sacchetti RFID gestiti: 50.036.890
  • Conferimenti contenitori RFID gestiti: 8.805.799
2021
  • Sacchetti RFID gestiti: Incremento mensile stimato 500.000/mese
  • Conferimenti contenitori RFID gestiti: Incremento mensile stimato 165.000/mese